Articoli RSS

Considerazioni finali sul 53 Nazionale dopo la sua uscita

Finalmente il 53 sulla ruota Nazionale è uscito! Facciamo le dovute riflessioni.

Era ora! Espressioni simili le abbiamo dette o quanto meno pensate appena vista l'uscita del 53 sulla ruota Nazionale. La quasi totalità dei lottoamatori si è sempre basata sui valori storici e avendo precedenti di soli 201 e 203 estrazioni, difficilmente potevano supporre un nuovo record cosi' elevato. infatti, quasi tutti gli appassionati del gioco del Lotto si fidano più di quanto è accaduto empiricamente in passato e considera la teoria come una cosa distante dalla realtà: il 53 è l'ennesima, forse più lampante, dimostrazione che non è così! Una teoria è valida se trova una corrispondenza con la realtà e, a maggior ragione, questa realtà potrebbe riguardare il futuro, non il passato (che è ovviamente una certezza). Con gli articoli sul Massimo Ritardo Modale, pubblicato in prima istanza sulla carta stampata e poi da lottologia.com nell'anno 2000, abbiamo dimostrato la correlazione tra i massimi storici (valori reali) e i massimi modali (teorici), ovviamente con i relativi margini di variabilità che sono propri degli eventi stocastici. Tali differenze le troviamo in tutti gli ambiti in cui la statistica (varianza, scarto quadratico medio, percentile, ecc.) e la probabilità trovano un'applicazione pratica ed osservabile.

Abbiamo dedicato molti articoli al 53 Nazionale prima della sua uscita, tra questi, in una news (Ancora sul 53 Nazionale) dichiarammo, a dispetto di molti, che tale numero non era da considerarsi "fuori controllo" proprio in virtù di un'analisi basata sulla teoria dell'Ing. Samaritani. La motivazione principale era semplice: avendo come riferimento il massimo ritardo modale di 232 estrazioni (valore attualizzato e pubblicato in Aspettative sul 53 della ruota Nazionale), la differenza con il valore storico precedente è di 232-203=29 estrazioni. Sommando invece la stessa differenza 29, al valore teorico del massimo modale di 232 estrazioni, otteniamo 232+29=261 estrazioni di assenza: essendo il nuovo ritardo storico di 257 estrazioni possiamo dire, con il senno di poi, che la distanza tra valore teorico e valore riscontrato nella pratica è persino diminuito!

Speriamo quindi che questa esperienza sia una lezione per tutti. Per quanto ci riguarda, non ci stancheremo mai di affermarlo: valgono le regole della prudenza, della moderazione e della consapevolezza su ciò che si gioca. Come? Dando maggior valore all'analisi teorica, nel Lotto e in tutte le altre lotterie.